«La sicurezza è garantita dalla paura degli operai»

di Loris Campetti Per timore del contagio molti lavoratori disertano mezzi di trasporto e mensa. Un operaio della Sevel ci accompagna in un giro virtuale dello stabilimento. Trentaquattro anni inchiodato alla catena di montaggio, se non la conosce lui la sua fabbrica non la conosce nessuno. Siamo alla Sevel di Atessa, Val di Sangro, sud […]

Re David: «Non tutto dovrà tornare come prima»

di Loris Campetti È difficile coniugare due termini come ‘distanziamento sociale’ e ‘sindacato’. Fin dagli albori, sindacato è stato sinonimo di condivisione, fisicità, assemblee, cortei, carezze persino, strette di mano. Oggi tutto diventa virtuale… «Non tutto, gli operai costruiscono oggetti reali con le mani insieme ad altri operai in carne e ossa e i delegati […]

Giulietto Chiesa

di Loris Campetti  Era passato da tre ore il 25 aprile quando un infarto, senza aspettare settembre per fargli festeggiare i suoi primi ottant’anni, se l’è portato via. Giulietto Chiesa è morto. La prima cosa che mi viene in mente di lui non è la sua straordinaria biografia ma il suo ottimismo, quando nulla di […]

Ad aiutare non gli alleati Nato, ma Cuba, Cina e Russia.

di Loris Campetti  L’Italia è nella Nato, l’ombrello atlantico amico nato con la guerra fredda per proteggerci dal nemico orientale e comunista. L’amico si vede nel momento del bisogno. Gli Usa, per esempio, che tentano di comprare aziende e brevetti europei per produrre in esclusiva respiratori per i propri malati in terapia intensiva, o che […]

L’arsenale di Svolte di Fiungo: storia di un lungo percorso verso la verità

di Sergio Caserta La sorpresa di scoprire che Loris Campetti, il nostro amico e compagno giornalista ex Manifesto, un po’ di anni fa (circa cinquanta si fa per dire) è stato a lungo latitante, ci ha lasciati di stucco e anche alquanto divertiti perché non era immaginabile, se non leggendo appunto L’arsenale di Svolte di […]

Ma come fanno gli operai

di Mauro Chiodarelli

Se vuoi ancora sentire parlare i lavoratori, operai e non, devi aspettare un libro Loris Campetti. Implacabile, ci ricorda che esistono che stanno sempre peggio e sono sempre più soli. Solitudine causata da un sistema politico ed anche sindacale, che non solo non li tutela o non è più in grado di farlo, ma che spesso “volutamente” non li vede o non li vuole vedere.

Nel suo nuovo libro, Ma come fanno gli operai (Manni editore), si intrecciano diverse storie, dalla Luxottica, alla Fincantieri, ai “pedalatori” di Foodora, alle coop reggiane miseramente fallite in mano ai “bocconiani”, ed altre ancora.

Non c’è lieto fine, non c’è all’orizzonte il sol dell’avvenire, ma il senso forte di una resistenza e di una lotta quotidiana individuale che vuole sopravvivere alla fine della lotta di classe. Attraverso le parole e le esperienze dei lavoratori, operai e non, vecchi e giovani, “tutelati” e “atipici” (ma chi lo avrà inventato questo termine idiota, come se la fatica avesse sfumature diverse) comprendi il perché di una disfatta frutto di anni di incapacità elaborazione e di ripensamento di strategie sia politiche che sindacali.
Leggi di più a proposito di Ma come fanno gli operai

“Non ho l’età – Perdere il lavoro a 50 anni”: i video della presentazione / 3

L’intervento di Loris Campetti – Prima parte L’intervento di Loris Campetti – Prima parte (Prima e seconda parte). I video di cui concludiamo la pubblicazione sono della presentazione che lo scorso 11 dicembre l’Associazione il manifesto in rete e la rivista Inchiesta hanno organizzato per parlare di un libro. Si tratta di Non ho l’età […]

“Non ho l’età – Perdere il lavoro a 50 anni”: i video della presentazione / 2

L’intervento di Paolo Brugnara di Act L’intervento di Piergiovanni Alleva, giuslavorista (Prima parte). I video di cui continuiamo la pubblicazione sono della presentazione che lo scorso 11 dicembre l’Associazione il manifesto in rete e la rivista Inchiesta hanno organizzato per parlare di un libro. Si tratta di Non ho l’età – Perdere il lavoro a […]

“Non ho l’età – Perdere il lavoro a 50 anni”: i video della presentazione / 1

L’introduzione di Sergio Caserta e la prima parte della lettura del messaggio di Aldo Tortorella da parte di Mauro Chiodarelli La seconda lettura del messaggio di Aldo Tortorella da parte di Mauro Chiodarelli e l’intervento di Vittorio Capecchi, direttore della rivista Inchiesta L’intervento di Catia Bortolotti, dipendente Cna Bologna I video che iniziamo a pubblicare […]

“Non ho l’età”: perdere il lavoro a 50 anni

Non ho l'età di Loris Campetti
Non ho l'età di Loris Campetti
di Rossana Rossanda

Non ho l’età di Loris Campetti è un’inchiesta diretta su un aspetto di solito non indagato della disoccupazione in Italia: si tratta questa volta non degli spazi chiusi ai giovani, ingabbiati in generale nel precariato, ma di quel che accade a chi perde il lavoro in età avanzata, dopo anni di mestiere con una professionalità compiuta. Sono figure meno pittoresche dei ragazzi, non portano con sé nuove culture, ma non suscitano minore emozione.

È un’inchiesta di questi anni, a crisi ormai settennale se se ne calcola l’inizio a partire da quella dei subprimes nel 2008. In quella tempesta sono scomparsi secolari opifici, antiche ditte, sostituite in genere da imprese nuove e più deboli, rilevate da qualche tardivo acquirente. Insomma la crisi investe la struttura produttiva, “i padroni”, che alla fine cercano di vivere o sopravvivere.

Ma nell’uragano volano soprattutto gli stracci, che raramente sono rappresentati dal proprietario delle aziende via via ammalate e a un certo punto chiuse. È la prima conseguenza e se l’imprenditore è un furbastro magari se la cava, mentre non se la cavano mai i dipendenti che, sbattuti da una proprietà all’altra, alla fine non hanno neppure la forza di galleggiare. Sono generalmente ignoti (chi conosce i proletari?) che la ricerca di Loris Campetti fa emergere per il tempo di questo libro.
Leggi di più a proposito di “Non ho l’età”: perdere il lavoro a 50 anni

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi