Campania, De Luca e Alfieri: cercasi clienti per frittura di pesce

a-frittura

di Dario Vassallo, presidente della Fondazione Angelo Vassallo

Ascoltando le parole di Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, mi si è accapponata la pelle, provando un senso di disgusto per le parole espresse e per questo tipo di politica. “Franco Alfieri, notoriamente clientelare, che sa fare clientela come Cristo comanda…”

Chi è Franco Alfieri? È colui che, quando rivestiva la carica di assessore al Lavori pubblici alla Provincia di Salerno, dice, ancora oggi, di non aver visto le denunce fatte da mio fratello Angelo, alla Provincia, denunce inerenti la strada in costruzione tra Celso di Pollica e Casalvelino, strada mai ultimata, ma pagata.

Le denunce furono ben 7, come furono 7 le pallottole che posero fine alla vita del sindaco-pescatore. Sette denunce, 7 colpi. Casualità?

Franco Alfieri è anche colui che è stato indagato insieme ad altri 76 personaggi, tra politici e funzionari, per una dozzina di strade da realizzare in provincia di Salerno, strade pagate e mai realizzate o ultimate e dalle quali ha avuto origine il processo “Due Torri bis”. Poi è arrivata la prescrizione e così tutto è stato cancellato, svanito, come se niente fosse accaduto, con dispendio di milioni di euro, mai recuperati, di vie di comunicazione mai realizzate e con l’arresto dello sviluppo, perché esso passa anche attraverso la realizzazione di strade.
Leggi di più a proposito di Campania, De Luca e Alfieri: cercasi clienti per frittura di pesce

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi