Matera 2019: prosegue il treno della capitale europea della cultura, ma verso dove?

di Michele Fumagallo Il treno (metaforico, quello reale è ancora in alto mare) di “Matera 2019” prosegue il suo itinerario. L’unica cosa certa che sappiamo è che terminerà la sua corsa fra pochi mesi. La cosa incerta invece è che il viaggio non ha nessuna meta precisa. Allo stato attuale non si capisce quali sono […]

A Modena un treno chiamato “Gigetto”

Treno Modena-Sassuolo
Treno Modena-Sassuolo
di Sergio Caserta

Come nel bel film di Elia Kazhan “Un tram che si chiama desiderio”, la bionda Vivian Leigh, sbarcando a New Orleans per raggiungere “i campi elisi”, sale sul tram “Desire”, così i pendolari di Modena sognano di poter continuare a usare il loro “Gigetto” con soddisfazione. Purtroppo non sarà facile.

Gigetto è un trenino che collega Modena a Sassuolo, linea ferroviaria antica fu realizzata nel 1881, quando l’industria automobilistica non regnava sovrana. Oggi, ancora ogni giorno, percorre la linea attraversando tutti i principali centri della provincia, campagne e aree industriali, in poco più di venti minuti.

Un servizio essenziale che collega i quattro poli sanitari: il policlinico di Modena, Villa Igea, il nuovo ospedale civile S. Agostino Estense di Baggiovara e quello di Sassuolo, circa tremila utenti giornalieri, quando le corse non sono soppresse. Il servizio è gestito dalla Fer Ferrovie Emilia-Romagna, in capo alla Regione. Qui cominciano i problemi: negli ultimi anni i tagli alle corse e la scarsa manutenzione hanno peggiorato il servizio che, se fosse mantenuto in efficienza, vedrebbe crescere gli utenti, invece si pensa a una sua soppressione.

Non è un mistero: la provincia di Modena ha reso esplicito il disegno di sostituire il treno gradualmente con servizi di autobus, perché su quelle aree sono previsti servizi “innovativi”, forse un nuovo treno moderno. Non è da escludere invece che si voglia, tanto per cambiare, edificare sulle aree che si libererebbero con la soppressione del treno.
Leggi di più a proposito di A Modena un treno chiamato “Gigetto”

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi