Stop F35, ultima possibilità

di Giulio Marcon Nel giro di un paio di giorni i mezzi di informazione ci hanno prima informato che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha rassicurato il segretario di Stato americano Mike Pompeo sul nostro impegno per gli F35 (si va avanti, nessun ripensamento) e poi che i primi sei F35 italiani sono stati […]

Il giorno più bello o il più brutto? Storie di matrimoni interetnici da Milano a Modena

Matrimoni interetnicidi Luigi Riccio

Un matrimonio mandato all’aria, 8 ore di “fermo” e una denuncia per mancanza di permesso di soggiorno. È quello che è accaduto a F., ragazza marocchina di ventisei anni, che il tre dicembre doveva unirsi con il suo fidanzato italiano. Siamo a Milano, a Palazzo Reale, di fronte al Duomo. La cerimonia, con rito civile, era fissata alle 10:30. Ma giunti sul luogo, alla richiesta dei documenti (che lei non aveva), i due sono stati divisi. Lei è stata portata all’ufficio della polizia municipale in via Custodi e lì è rimasta fino alle 18:30. Lui, interrogato, è stato rilasciato prima, ma impossibilitato a mettersi in contatto con lei. È così che va in fumo il giorno più bello: in un lungo interrogatorio, in “trattenimento forzato” sotto il giogo dei vigili.

Simona Giannetti, il legale della coppia, due giorni dopo ha presentato un esposto alla Procura e al Comune. «L’aspetto discutibile qui non è la denuncia, – spiega a Corriere Immigrazione – ma la tempistica: i controlli avrebbero potuto essere fatti prima invece di aspettare il giorno delle nozze». Difficile non concordare. Anche la Giunta Pisapia, del resto, ha mostrato una certa irritazione per la vicenda. Daniela Benelli, Assessore ai Servizi civici del Comune di Milano, da noi contattata, deplora «l’esagerazione dei modi», ma nega l’intenzionalità. «La polizia municipale non si era recata per quella coppia a Palazzo Reale. Solo dopo essere giunti sul posto per altro motivo, gli agenti hanno scoperto che la ragazza era sprovvista di documenti. È per il racket dei matrimoni che si effettuano questi controlli. In ogni caso, abbiamo raccomandato di non eccedere più in queste verifiche, di effettuarle, se ce n’è bisogno, prima del giorno delle nozze».
Leggi di più a proposito di Il giorno più bello o il più brutto? Storie di matrimoni interetnici da Milano a Modena

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi