Il futuro del Manifesto: un settimanale per il 2013

Il futuro del manifesto
Il futuro del manifesto
di Daniele Barbieri

Ogni tanto sogno. Oppure entro – versione fantascientifica – in qualche universo parallelo dove la storia si è biforcata e ci sono piccole differenze: a esempio Pio Laghi si pente pubblicamente prima di morire oppure io salvo uno dei Giovanardi dall’annegamento e lui diventa anti-proibizionista. Ne ho narrato qui in blog sotto il titolo «Il cuscino della notte».

Mi è ricapitato di nuovo. Oggi nella posta ho trovato un messaggio dal futuro cioè datato martedì 19 marzo 2013. Mi arriva dalla redazione de «il manifesto (settimanale)» e ha tutta l’aria di essere l’editoriale: molto concreto perché, immagino io, una più complessa analisi – la «dichiarazione di intenti» – sta all’interno.

Forse voi preferite pensare che ‘sta roba l’abbia scritto io (in trance?) o che si tratti di uno scherzo. Io altro non so dirvi ma tutto è possibile: vedremo, in fondo il 19 marzo è vicino. Ecco il testo ricevuto.
Leggi di più a proposito di Il futuro del Manifesto: un settimanale per il 2013

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi