Di Maio: San Gennaro, liberaci dai tuoi parassiti e dai professionisti dell’ampolla

di Camillo Langone

San Gennaro, la liquefazione del tuo sangue è misteriosa come la votazione delle primarie grilline: a che ora di quale giorno e con quale modalità? Il cardinale Sepe quando ha estratto l’ampolla dalla cassaforte l’ha trovato già sciolto, dunque il prodigio potrebbe essere accaduto in qualsiasi giorno successivo alla liquefazione di maggio.

Allo stesso inverificabile modo, un qualsiasi giorno venturo Luigi Di Maio verrà nominato, con uno di quegli abracadabra elettronici che sono un mistero della pentastellata fede, candidato alla presidenza del consiglio. San Gennaro, evoco Di Maio perché Di Maio l’altro giorno era in prima fila per il famoso miracolo. “È la prima volta che vengo in Duomo”. Ma come, dice di essere cattolico e non era mai stato nella cattedrale del suo capoluogo? C’è qualcosa che non torna: Napoli e Pomigliano d’Arco, sua residenza, distano solo sedici chilometri… Mi è venuto in mente l’ex compagno di partito Federico Pizzarotti che in chiesa a Parma non l’avevo mai visto, in anni e anni di messe, ma pochi giorni prima delle ultime elezioni apparve sorridente al primo banco del santuario della Steccata. Ne rimasi costernato.

In Duomo a Napoli c’erano pure De Luca e De Magistris e chissà quanti altri professionisti dell’ampolla (parafrasando Sandor Marai che definì “professionisti dell’attesa” i napoletani capaci di attendere ore la liquefazione del tuo sangue e anni un qualsivoglia altro miracolo risolutivo delle proprie vite).
Leggi di più a proposito di Di Maio: San Gennaro, liberaci dai tuoi parassiti e dai professionisti dell’ampolla

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi