“Non luogo a procedere”: una voce fuori dal coro delle solite lodi a Magris

Non luogo a procedere
Non luogo a procedere
di Claudio Cossu

Non me ne voglia il concittadino Claudio Magris se intravvedo, nelle pagine del suo ultimo romanzo-saggio, Non luogo a procedere, le tesi e le considerazioni già svolte da un altro bravo e valido scrittore triestino, meno fortunato letterariamente, peraltro, e ormai dimenticato, l’ebreo Ferruccio Folkel, che visse prevalentemente a Milano – per ragioni
finanziarie – ma che ebbe sempre nella mente l’ossessione, i tormenti e gli incubi delle efferatezze commesse dai carnefici delle SS, nell’Adriatisches Kustenland.

Realtà creata politicamente dall’occupante nazista e che ospitò tristemente la Risiera di San Sabba, campo di transito per gli ebrei stanati e catturati dagli occupanti e di sterminio per i partigiani italiani, croati e sloveni, rastrellati nella Venezia Giulia, Campo in cui si operò tranquillamente e senza grandi, vere e significative contrarietà di rilievo o sussulti di reazione politica o di rivolta di qualsivoglia natura, rabbiosamente ostile da parte di alcuno, nella città mitteleuropea, vale a dire a Trieste.

Del resto, chi poteva sapere o, meglio, chi mai avrebbe cercato di voler sapere di più e a fondo in una città in cui Mimmo Franzinelli rivela che ebbe il più alto numero di delazioni in Italia, da parte della popolazione (“Guerra di spie”, Milano 2010)? La città accettò sempre, o quasi, “il nuovo ordine europeo”, come lo chiamavano gli uomini del terzo Reich, anche se inconsapevolmente, e seppe convivere con quella occupazione e si lasciò trascinare, sia pure di malavoglia e per lo più per convenienza, dalle allettanti promesse della nuova organizzazione socio- economica d’oltralpe.
Leggi di più a proposito di “Non luogo a procedere”: una voce fuori dal coro delle solite lodi a Magris

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi