In uscita: dal Venezuela arriva Pelo Malo, storia sul rispetto dell’altro e delle differenze

di Dario Zanuso e Aldo Zoppo

Siamo in Venezuela, nella capitale Caracas. Le cronache dei telegiornali ci parlano dell’agonia del presidente Hugo Chavez e della gente che si è radunata davanti al palazzo presidenziale. Alcuni di loro si sono rasati la testa a zero, per testimoniare la vicinanza al leader che, dopo la chemioterapia, ha perso i capelli.

Su questo sfondo, quello di una megalopoli caratterizzata dal grande fervore politico e, nei sobborghi popolari, dall’asprezza e dalla violenza dei rapporti sociali, il film racconta una vicenda molto intima, quella della formazione dell’identità di un bambino alle soglie dell’adolescenza. Nella sua casa, in un grande caseggiato popolare della periferia, dove vive con la madre e un fratello di pochi mesi, il piccolo Junior cerca disperatamente di stirare i suoi capelli crespi, da meticcio. La scuola sta per iniziare e deve portare una fotografia per il suo libretto scolastico. La vorrebbe come si vede nei suoi sogni, in cui è un cantante pop di successo, con i capelli lisci.
Leggi di più a proposito di In uscita: dal Venezuela arriva Pelo Malo, storia sul rispetto dell’altro e delle differenze

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi