Matera 2019: un vero avvenimento culturale a Ruvo Del Monte

di Michele Fumagallo Non c’è alcun dubbio che, se si trattasse di una gara, Ruvo del Monte, paese della zona del Vulture (nord della Basilicata) di circa mille e cinquecento abitanti, meriterebbe il primo premio per l’iniziativa messa in campo e presentata nella giornata del 13 agosto. Il Comune ha tradotto, per la prima volta […]

Matera 2019: prosegue il treno della capitale europea della cultura, ma verso dove?

di Michele Fumagallo Il treno (metaforico, quello reale è ancora in alto mare) di “Matera 2019” prosegue il suo itinerario. L’unica cosa certa che sappiamo è che terminerà la sua corsa fra pochi mesi. La cosa incerta invece è che il viaggio non ha nessuna meta precisa. Allo stato attuale non si capisce quali sono […]

Matera 2019: i sassi non sono “grotte”, ma un centro storico frutto di sapiente urbanistica

di Michele Fumagallo Sembra curioso, e per la verità mi vergogno un po’ a parlarne, ma ancora in tanti, in svariate pubblicazioni e articoli superficiali, continuano a perpetuare la leggenda dei Sassi di Matera come luogo di “grotte”, quasi che la sapienza umana del costruire e di quella che in seguito verrà chiamata urbanistica, fosse […]

Matera 2019: si ricomincia, sempre con ritardo purtroppo, a riparlare delle ferrovie

di Michele Fumagallo Demagogia è affrontare quest’anno di Matera capitale europea della cultura parlando soprattutto d’altro. Ma parlare solo di cultura senza affrontare gli altri nodi dello sviluppo della città è cadere nella trappola opposta dell’astrazione. La cultura, che indubbiamente va analizzata nel suo specifico, ha senso se è dentro la civiltà complessiva di un […]

Matera 2019: ma che succede nella città dei sassi? Tutto e niente

di Michele Fumagallo Qualsiasi persona voglia intraprendere una “rivoluzione” o almeno un cambiamento che abbia la consistenza di uno spartiacque storico non può prescindere dal metodo. E il metodo in questo, ma anche in altri casi analoghi, è uno solo. Esiste un principio primo, diciamo meglio un motore che fa muovere la macchina, il resto […]

Matera 2019: qualche inizio di considerazione su “approcci antropologici” e crisi della democrazia

di Michele Fumagallo La Basilicata sta diventando una regione sballottata da opposte visioni. L’oscillazione tra “sguardo antropologico” e consumi omologati è la linea che si segue ovunque in regione in questo anno di Matera capitale europea della cultura. Certo non aiuta un programma troppo carico di cose che impediscono di soffermarsi sull’essenziale e soprattutto sullo […]

Matera 2019: una città non all’altezza della sua “vocazione” cinematografica

di Michele Fumagallo Iniziamo a penetrare dentro i meccanismi della cultura e dell’arte a Matera affrontando le questioni nello specifico, una per una. Naturalmente non sarà una ricognizione approfondita ma solo accennata che spero sia utile però ad aprire un dibattito sul destino culturale e artistico della città. La musica, il teatro, i libri e […]

Matera 2019: la Festa della Bruna in un 2 luglio particolare nella capitale europea della cultura

di Michele Fumagallo Davvero trovo difficoltà a definire oggi una festa popolare e religiosa come quella della Madonna della Bruna che si svolge da infiniti anni (630) a Matera il 2 di luglio. Una delle feste importanti in Italia. Indubbiamente ciò che si era notato negli anni del post boom economico e dell’emigrazione che aveva […]

Matera 2019: il 22 giugno 2018 moriva Leonardo Sacco, lucida memoria storica della città

di Michele Fumagallo L’anno scorso ci lasciava, all’età di 94 anni, Leonardo Sacco, davvero per tanti una memoria storica della città e della regione. Ricordo di averlo conosciuto (al telefono) negli anni 70 del secolo scorso quando gli ordinavo la sua rivista “Basilicata” e i libri che pubblicava per l’omonima casa editrice: un piccolo catalogo […]

Matera 2019: la contraddizione territoriale difficile da gestire oggi senza il salto europeo

di Michele Fumagallo Chiedo scusa al lettore se prendo questo discorso alla larga ma penso sia utile. Gli uomini si muovono condizionati innanzitutto da due cose: l’unità di luogo e l’unità di tempo. Cioè la geografia e la storia, le materie fondamentali della vita. E della politica. Si muovono quindi (dovrebbero muoversi) gestendo la contraddizione, […]

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi