“Basta salari da fame!”: a proposito del libro di Marta e Simone Fana

di Maurizio Brotini Bassi salari e precarietà del lavoro sono stati – e sono – una costante di lunga durata nella storia repubblicana, come ci ricordano Marta e Simone Fana nel loro Basta salari da fame! per la collana “tempinuovi” delle edizioni Laterza. Dopo aver sottoposto a critica e proposta sia le forme contemporanee dello […]

In memoria dei sei operai uccisi dalla polizia alle Fonderie Riunite di Modena

di Ilaria Romeo, Archivio Storico Cgil Il 9 gennaio 1950 a Modena si protesta contro i licenziamenti ingiustificati alle Fonderie Riunite. Le forze dell’ordine sparano sulla folla provocando la morte di sei lavoratori: Angelo Appiani, ucciso proprio davanti alle Fonderie; Renzo Bersani, colpito a morte lontano dagli scontri mentre cerca di fuggire; Arturo Chiappelli, raggiunto […]

Le Sardine e la crisi dei partiti

di Alfiero Grandi Le sardine hanno scelto di riempire piazza San Giovanni a Roma, dando un primo sbocco alle iniziative che si sono svolte in tante città italiane dal nord al sud. Una prova importante, ambiziosa ma inevitabile visto che le manifestazioni sono riuscite tornando nelle piazze, con un’adesione di massa. L’adesione alle manifestazioni mette […]

Portoscuso, meglio un cancro che un disoccupato in casa

di Stefano Deliperi Il 6 dicembre 2019 la Giunta regionale sarda ha chiuso positivamente con condizioni, il procedimento di valutazione di impatto ambientale (V.I.A.) relativo al “Progetto di ammodernamento della raffineria di produzione di allumina ubicata nel Comune di Portoscuso, ZI Portovesme (CI)” da parte della Eurallumina s.p.a. Si tratta della terza variante del progetto, […]

Matera 2019: lettera aperta alla classe operaia “diffusa” e al mondo femminile lucano

di Michele Fumagallo Certo, più presuntuoso di così non si può essere. Parlo di me, naturalmente. Scrivere una lettera aperta al mondo del lavoro (e non lavoro) dipendente e all’universo femminile (che, per la verità, non è proprio un blocco unico) è davvero più che presunzione, un azzardo; forse un piccolo ammasso di parole al […]

L’Ilva nel caos italiano

di Vincenzo Comito In queste settimane i preoccupanti casi di Alitalia, Ilva, Mose-Venezia e altri minori (potremmo citare anche quello della FCA, che a nostro parere si potrebbe rivelare una bomba a scoppio ritardato), che si trascinano nella massima confusione da molti anni, hanno almeno una cosa in comune: appaiono i segni evidenti del fatto […]

Che fare della (non più ex) Ilva?

di Guido Viale La situazione in cui si ritrova l’ex-Ilva di Taranto non è un conflitto tra salute e occupazione, ma una lotta tra operai e padroni (dei padroni contro gli operai); non è un esercizio di compatibilità tra ambiente e “sviluppo”, ma l’evidenza di un’alternativa ineludibile tra conversione ecologica e catastrofe climatica e ambientale. […]

Amazon e la nuova servitù della gleba

di Vincenzo Vita La tanto mitizzata «rivoluzione digitale» campeggia da tempo – a proposito o a sproposito – nel dibattito pubblico. Intendiamoci. È un tema di primissima grandezza, che si sostanzia nella nuova stagione del capitalismo delle piattaforme. Tuttavia, è bene sempre ricordare che sotto l’enfasi euforica si cela un vasto territorio di conflitti, spesso […]

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi