“Distruggerà il territorio”: urbanisti e architetti in rivolta contro la nuova legge regionale

di Giovanni Stinco

“Questa legge è come Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde”. Per raccontare cos’è la nuova legge regionale sull’urbanista il consigliere regionale dell’Altra Emilia Romagna Piergiovanni Alleva ha rispolverato il grande classico della letteratura di Robert Louis Stevenson. Una legge “dalle due facce” che non piace al consigliere, e nemmeno ad un lungo elenco di urbanisti, architetti ed esperti che hanno messo nero su bianco la loro contrarietà dando vita ad un libretto di poco più di cento pagine. Consumo di luogo. Neoliberismo nel disegno di legge urbanistica dell’Emilia-Romagna, questo il titolo del volume (Edizioni Pendragon con il sostegno dell’Altra ER) che analizza il disegno di legge in discussione in Assemblea regionale.


Leggi di più a proposito di “Distruggerà il territorio”: urbanisti e architetti in rivolta contro la nuova legge regionale

Consumo di luogo: un instant book per dire no al neoliberismo urbanistico in Emilia-Romagna

di Piergiovanni Alleva

Come gruppo dell’Altra Emilia Romagna in Regione Emilia Romagna, abbiamo manifestato la nostra contrarietà al legge urbanistica presentata dalla giunta Bonaccini. Ma non ci siamo limitati a ci, siamo andati oltre e il risultato è un instant book, Consumo di luogo – Neoliberismo nel disegno di legge urbanistica dell’Emilia-Romagna, appena pubblicato da Pendragon.

Curato da Ilaria Agostini e con la prefazione di Tomaso Montanari, il volume contiene contributi di Ilaria Agostini, Piergiovanni Alleva, Paolo Berdini, Piero Bevilacqua, Paola Bonora, Sergio Caserta, Pier Luigi Cervellati, Paolo Dignatici, Anna Marina Foschi Giovanni Losavio, Anna Marson, Cristina Quintavalla, Ezio Righi, Piergiorgio Rocchi ed Edoardo Salzano.

Questa la presentazione dalla quarta di copertina:

La presentazione da parte della giunta della Regione Emilia-Romagna, del progetto di legge Disciplina regionale sulla tutela e l’uso del territorio ha suscitato, per i suoi contenuti, un immediato allarme tra intellettuali, professionisti e tecnici, e nelle forze politiche di opposizione: L’Altra Emilia Romagna e Movimento 5 Stelle. È emerso in particolare il pericolo, celato dietro gli slogan del risparmio di suolo e della rigenerazione urbana, dell’abbandono del concetto stesso di pianificazione urbanistica.

Leggi di più a proposito di Consumo di luogo: un instant book per dire no al neoliberismo urbanistico in Emilia-Romagna

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi