L’irrisolta questione catalana: il dibattito alle 21 a Bologna

di Radio Città Fujiko “La Catalogna, l’Europa, la democrazia” è il titolo dell’incontro promosso dall’Associazione il Manifesto in Rete e Foreign Friends per fare il punto su una delle questioni irrisolte del nostro tempo. Tra i relatori, i curatori del libro “La nazione catalana”. L’appuntamento alle 21.00 di lunedì 15 aprile al centro Giorgio Costa. […]

Auguri e programmi per il futuro: per uno spazio sempre libero e aperto

Care compagne e cari compagni, quest’anno sugli auguri ci mettiamo la faccia. Pensiamo infatti che tutte e tutti noi dobbiamo assumerci delle responsabilità rispetto alla situazione generale cosi gravida di pericoli per la democrazia, per la sicurezza, il lavoro e in genere per le condizioni di vita delle persone più deboli, indipendentemente dalla razza, dal sesso, dalla religione e dall’opinione, come recita l’articolo 3 della nostra Costituzione.

Il discrimine passa proprio da qui. Già noi. Il manifesto in rete, questa piccola navicella rossa che attraversa il mare in tempesta dell’informazione e combatte da sei anni sempre in direzione ostinata e contraria, a cui restiamo tenacemente affezionati. Ci seguite in molti, ma come se il nostro esserci fosse qualcosa di naturale: certo è un sito aperto a libero accesso; è proprio come uno spazio aperto che lo abbiamo voluto e realizzato.

Forse non sottolineiamo abbastanza lo sforzo quotidiano, in termini umani ed economici, sempre precari ed esposti a rovesci e crisi. Il nostro impegno, militante e volontario, a mantenere attivo questo sito, a costruire iniziative culturali, campagne ed eventi – come, già da anni, la ormai collaudata manifesta – per stimolare il confronto sui temi che consideriamo più importanti, ha bisogno del supporto, economico e di divulgazione, di ognuno di voi.
Leggi di più a proposito di Auguri e programmi per il futuro: per uno spazio sempre libero e aperto

La Manifesta 2018, atto finale: il programma degli eventi di oggi, domenica 8 luglio

Si conclude oggi, domenica 8 luglio, a partire dalle 10.30, con l’edizione 2018 della Manifesta. Ecco il dettaglio del programma. Sotto le informazioni sulla piccola biblioteca marxiana e i numeri per prenotarsi al gran pranzo con assemblea finale.


Leggi di più a proposito di La Manifesta 2018, atto finale: il programma degli eventi di oggi, domenica 8 luglio

La Manifesta 2018: il programma degli eventi di oggi, venerdì 6 luglio

Al via alle 18 di oggi, venerdì 6 luglio, con l’apertura affidata a Paolo Dadini dell’Associazione il manifesto in rete, l’edizione 2018 della Manifesta. Ecco il dettaglio del programma. Sotto le informazioni sulla piccola biblioteca marxiana e i numeri per prenotarsi alla cena.


Leggi di più a proposito di La Manifesta 2018: il programma degli eventi di oggi, venerdì 6 luglio

La Manifesta 2018: si parte domani alle 18 con l’edizione “La vacanza di Marx”

Inizia alle 18 di domani, 6 luglio, l’edizione 2018 della Manifesta, la manifestazione dell’Associazione il manifesto in rete. Per tre giorni, fino all’8 luglio, a Bologna si susseguono dibattiti, proiezioni e cene. Dove? Al centro sociale e culturale Giorgio Costa di via Azzo Gardino 44. Segnatevi gli appuntamenti, c’è bisogno di tutti per andare alla ricerca delle origini e del nuovo pensiero critico sotto il tema di quest’anno: “La vacanza di Marx”.


Leggi di più a proposito di La Manifesta 2018: si parte domani alle 18 con l’edizione “La vacanza di Marx”

Gli Ogm nel piatto, siamo quello che mangiamo: i video del dibattito

Gli Ogm nel piatto: siamo quello che mangiamo è un tema importante che abbiamo affrontato in un dibattito organizzato dall’Associazione il manifesto in rete e da GasBo. Ecco perché, sotto, riproponiamo i video della serata a cui ha partecipato la biologa esperta di ingegneria genetica Daniela Conti.


Leggi di più a proposito di Gli Ogm nel piatto, siamo quello che mangiamo: i video del dibattito

Populismo sovrano, quando il potere è altrove: i video del dibattito

“Populismo sovrano” è il titolo del libro di Stefano Feltri presentato a Bologna con Nadia Urbinati, politologa, e Bruno Simili, vicedirettore della rivista il Mulino, introdotti da Paolo Dadini dell’Associazione il manifesto in rete. Si è parlato di una promessa che non si può mantenere perché il potere è altrove. Il dibattito, particolarmente seguito, viene riproposto ora con i video dell’incontro.


Leggi di più a proposito di Populismo sovrano, quando il potere è altrove: i video del dibattito

L'associazione il manifesto in rete

L’agorà del “Manifesto in rete”

di Silvia Napoli

Diceva De Andrè che dai Diamanti non nasce niente: allora, si potrebbe chiosare, negli scarti, nei materiali di detrito di questa tornata elettorale, potrebbero però trovarsi anche perle di saggezza da coltivare nel dibattito pubblico. Da una lunga vicenda di ricorrenti crisi economico-organizzative riguardanti un’area di pensiero orientata ma non dogmatica, curiosa ed “esperta” che pratica in qualche modo l’ecologia mentale e fa riferimento al giornale più blasonato e longevo delle nuove sinistre nostrane e non solo, nasce l’Associazione il Manifesto in rete.

Una associazione ben determinata a produrre pensiero non inquinato da tatticismi di varia natura e fecondo di nuovi stimoli critici assertivi e potenzialmente aggreganti. Praticare il rigore intellettuale e insieme il massimo di apertura nella ricezione dei contributi di tanti è in qualche modo impresa eroica, uno sporco lavoro assolutamente necessario e da compiersi con classe e pazienza certosina.

Cosi, non ci meravigliamo se all’indomani delle tanto attese e temute elezioni politiche 2018, largamente prevedibili negli esiti delle urne, molto meno nelle alchimie governative tutte da definirsi, è proprio il nostro capitano coraggioso Manifesto in rete, ad assumersi l’onere di convocare a Bologna un incontro dal titolo vagamente catastrofista: sinistra anno zero.
Leggi di più a proposito di L’agorà del “Manifesto in rete”

L'associazione il manifesto in rete

Se tremila vi sembran pochi: il nostro sforzo di raccontare da sinistra

di Sergio Caserta

Dal 20 giugno 2012 a oggi il nostro sito ha pubblicato tremila articoli, una longevità prolifica non programmata in un piano editoriale a lungo termine, bensì il frutto un percorso politico e partecipativo spontaneo, fatto di molte collaborazioni volontarie e gratuite per seguire quella direzione “ostinata e contraria” alla quale non abbiamo mai rinunciato.

La voglia nei limiti delle poche risorse disponibili di informare liberamente sulla realtà, di permetterci il lusso di continuare a criticarla per capire questo nostro tempo dominato dal più feroce capitalismo della storia recente: l’ultra liberismo che vuole respingere le masse popolari alla condizione di servitù, dalla quale uscì con lotte inaudite nei due secoli precedenti. Il tentativo di comprendere la crisi e le sue conseguenze sulla cultura e sul pensiero politico, oggi di fatto rifluito massimamente nell’accettazione tacita dello status quo.

Riportiamo le notizie e gli approfondimenti su tematiche generali e locali che ci sembrano in linea coerente con quest’impostazione e osserviamo che non pochi si sono affezionati e leggono i nostri articoli. Ringraziamo le compagne e i compagni che sostengono il manifesto in rette, partecipando alle nostre iniziative e alle nostre cene di autofinanziamento e soprattutto ringraziamo chi sta permettendo con la sua preziosa collaborazione professionale che il sito continui ad esistere.
Leggi di più a proposito di Se tremila vi sembran pochi: il nostro sforzo di raccontare da sinistra

L'associazione il manifesto in rete

Quattro anni di attività, ora abbiamo bisogno di voi: sostenetici

del coordinamento dell’Associazione il manifesto in rete

Care e cari lettori, visitatori del nostro sito. Quest’anno il manifesto Bologna, blog d’informazione dell’associazione il manifesto in rete con sede a Bologna, giunge al suo quarto anno di attività. Non è poco per un sito gestito da volontari, collaboratrici e collaboratori a titolo pressoché gratuito; molte esperienze come la nostra sorgono e terminano in tempo più breve, così è la vita sulla rete.

Ci fa piacere festeggiare questo anniversario il prossimo undici dicembre, presentando l’ultimo recente libro di Loris Campetti Non ho l’età, perdere il lavoro a 50 anni (Manni editore). Un libro con l’autorevolissima prefazione di Rossana Rossanda che affronta il delicato tema, di grande attualità purtroppo, di chi si trova nella fase matura dell’esistenza a perdere il lavoro e a dover ricostruire con molte difficoltà, una nuova vita e a trovare un equilibrio distrutto.

Loris è stato uno dei più ferventi sostenitori del progetto di rilancio del Manifesto, attraverso un ruolo attivo della rete storica dei circoli del giornale, sparsi in tutta Italia, non realizzato per la contrarietà della nuova direzione del quotidiano. Ciò, insieme a tante altre cause, ha determinato l’allontanamento delle migliori firme e tanti dispiaceri.

Noi di Bologna, nati per sostenere il giornale, dopo la rottura, decidemmo di proseguire la nostra esperienza in una forma più autonoma e costituimmo l’associazione “il manifesto in rete” che si pone l’obiettivo di ricostituire insieme a tante e a tanti altri, una prospettiva unitaria per la nostra sinistra sinistrata. Scusate se è poco…
Leggi di più a proposito di Quattro anni di attività, ora abbiamo bisogno di voi: sostenetici

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi