Bologna: Bianca, cheerleader in carrozzina dei Warriors. “Amo il football”

Bianca nel gruppo delle Cheerleader Warriors - Foto Giulio Busi, Redattore Sociale
Bianca nel gruppo delle Cheerleader Warriors - Foto Giulio Busi, Redattore Sociale
di Ambra Notari, Redattore Sociale

Divisa d’ordinanza: completino a spicchi bianco e azzurro, fiocco in testa e pon pon in coordinato, sorriso stampato in faccia e corde vocali caldissime. È così che scendono in campo le Cheerleader dei Warriors Bologna, squadra di Football americano di serie A. Tra le ragazze, alte e atletiche, tutte in short e minigonne, anche Bianca, ventitreenne bolognese con una rara forma di disautonomia familiare. Centro delle coreografie delle compagne, partecipa seduta su una sedia a ruote.

Un giorno, fuori con amici e amici di amici, sente parlare dei Warriors. “Ho pensato subito che fosse uno sport davvero affascinante… E sono andata a vedere una partita – racconta Bianca, capelli castani, gli occhi chiari, le unghie smaltate e, ai piedi, gli stivaletti con le borchie”. Nell’halftime, sul campo di football si esibisce il gruppo di cheerleader che accompagna la squadra. “Quasi quasi lo faccio anche io”, pensa ad alta voce. “Buona idea”, commenta Ester Struzzola, amica di famiglia e responsabile della società per il settore cheerleader.
Leggi di più a proposito di Bologna: Bianca, cheerleader in carrozzina dei Warriors. “Amo il football”

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi