Sono una sindacalista. E ne vado fiera

di Viviana Correddu

Dieci anni fa costruivo tardivamente il mio futuro con la consapevolezza che non fosse troppo tardi. Avevo fatto parecchio casino nella mia vita ma, in fondo, quel casino non l’ho mai percepito come un cumulo di “errori”, bensì come un insieme di esperienze, in molti casi al limite, che potevano essere tramutate in “occasione”. Occasione di conoscermi a fondo iniziando a provare l’ebrezza di sentirmi capita anche da chi mi stava intorno. Occasione di analizzare ogni mia singola capacità e considerare ogni mio limite, di comprendere le ambizioni e indirizzare i miei sogni per poterli visualizzare, coltivare, concretizzare, curare. Metterli addirittura al servizio degli altri. Occasione di comprendere che per raggiungere gli obbiettivi serve costanza e pazienza. Serve saper aspettare mentre si lavora.

La cultura del lavoro: elemento che mi ha sempre saputo salvare. Sono cresciuta in una famiglia di lavoratori dediti, corretti, ma mai servi, in cui si respirava la fatica insieme alla rivendicazione. Sindacalizzata dalla sua nascita e nella sua essenza. Mio padre, delegato di reparto all’Ilva di Genova e mia madre delegata sindacale Upim, entrambi iscritti alla Cgil da quando hanno messo piede dentro quei luoghi di lavoro che hanno permesso loro una vita dignitosa, una casa, vacanze modeste ma serene e la possibilità di far crescere i figli, mio fratello e me (inaspettata), con l’auspicio che De André indicava in tono rivoluzionario quando diceva: “Anche l’operaio vuole il figlio dottore”.
Leggi di più a proposito di Sono una sindacalista. E ne vado fiera

Banning Poverty 2018

Bologna, 4 dicembre 2012: la doppia iniziativa “Banning poverty 2018” e referendum articolo 18

Il Gruppo promotore dell’iniziativa internazionale Dichiariamo Illegale la Povertà – Banning Poverty 2018 unitamente a FIOM Emilia Romagna e Bologna, rivista “Inchiesta” e quotidiano “Il Manifesto” – Circolo di Bologna, invitano martedì 4 dicembre 2012 – nella Sala Di Vittorio – Camera del Lavoro, Via Marconi 67 Bologna –
alla presentazione delle iniziative:

  • DICHIARIAMO ILLEGALE LA POVERTÀ – BANNING POVERTY 2018
  • REFERENDUM PER L’ABOLIZIONE DELL’ART 8 E RIPRISTINO ART 18

Programma della giornata

Ore 10.30 Presentazione delle due Iniziative

Intervengono Maurizio Landini, segretario nazionale Fiom e Riccardo Petrella, gruppo promotore dell’iniziativa Dichiariamo Illegale la Povertà – Banning Poverty 2018. Hanno altresì confermato un loro intervento: Achille Rossi di L’Altrapagina, Vincenzo Comito di Sbilanciamoci, Mario Ruzzenenti di Missione Oggi, Mariateresa Ruggiero di Valori, Pietro Reitano di Altreconomia, Efrem Tresoldi di Nigrizia.
Leggi di più a proposito di Bologna, 4 dicembre 2012: la doppia iniziativa “Banning poverty 2018” e referendum articolo 18

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi