A tutto Pop: Biografilm Festival esce dagli schermi e sogna con Bologna

di Silvia Napoli Siamo giunti al cuore caldo, è il caso di dirlo, di uno dei festival più amati in città, questa festa mobile di exempla di vita, visioni, prodotti cinematografici che è il Biografilm Festival. Liberatosi, si fa per dire, perché come dice il suo deus ex machina Romeo, a Bologna si stringono accordi […]

Visioni dal Biografilm: “The punk Singer”, ritratto della ribelle Kathleen Hanna

The punk Singer
The punk Singer
di Noemi Pulvirenti

Portland, 1990. Kathleen Hanna è bella, giovane e impegnata sia artisticamente che sulle tematiche legate al sessismo e, per farlo insieme alla sua amica Tobi Vail, usa come strumento le fanzine (riviste ciclostilate e autoprodotte). Daranno vita al movimento riot grrrl e scriveranno una rivista chiamata Bikini Kill, che non sarà soltanto una rivista. Le Bikini Kill diventeranno uno dei primi gruppi punk femministi.

Kathleen Hanna sul palco è scatenatissima, la sua voce è “un proiettile” e i testi sono dei veri e propri inni, dalla più famosa “Rebel Girl” o alle frasi “non ci serve che ci dite che siamo carine” in “Don’t need you”. Durante i live Kathleen invita le donne a venire sotto al palco, spazio che fino a quel momento era stato monopolizzato dal “pogo” selvaggio prettamente maschile; mostra il culo, si veste da bambina e continua a portare sul palco energia elettrica allo stato puro.

Sono anni importanti anche per un altro genere musicale che si radica nella cultura: il grunge capitanato dai Nirvana. Fu lei, che durante una festa con il caro amico Kurt Cobain, scrisse su un muro la frase: Kurt smells like a teen spirit. Il documentario The punk Singer della regista Sini Anderson, in gara per il Concorso Internazionale, ripercorre tutta la carriera musicale e non solo, anche quella personale, fatta sia di felicità che di frustrazione o della sua storia d’amore con il marito Adam Horovitz, membro dei Beastie Boys.
Leggi di più a proposito di Visioni dal Biografilm: “The punk Singer”, ritratto della ribelle Kathleen Hanna

Biografilm Festival: due segnalazioni per la rassegna al via oggi a Bologna

Biografilm Festival 2014
Biografilm Festival 2014

di Dario Zanuso e Aldo Zoppo

La decima edizione del Biografilm Festival apre ufficialmente i battenti venerdì 6 giugno, come raccontato nell’articolo di presentazione. Nell’arco di una decina di giorni (fino al 16 giugno) svilupperà una mole impressionante di iniziative, proiezioni, incontri e presentazioni, dalla mattina a notte fonda, in numerosi luoghi della città di Bologna (nelle sale del Lumiere e dell’Odeon, al Cinema Arlecchino e nel Bio Parco, lo spazio all’aperto nei giardini del Cavaticcio).

Tra i tanti eventi, ne segnaliamo alcuni che ruotano attorno ad una delle figure leggendarie della storia del rock: Jimi Hendrix. In anteprima italiana, è proiettato “Jim: all is by my side” di John Ridley, un film biografico che focalizza la propria attenzione sull’anno cruciale, tra il 1966 e il 1967, che precede la famosa esibizione di Monterey, durante la quale Hendrix diede fuoco alla sua chitarra. Questa famosissima esibizione è il perno di “Jimi plays Monterey”, un film del 1986 realizzato dal grande documentarista D.A. Pennebaker, al quale il Festival dedica un omaggio. Le musiche di Hendrix verranno rievocate nel party di apertura del Festival, venerdì 6 giugno, con il live dei Quintorigo “Jimi Hendrix Experience”.
Leggi di più a proposito di Biografilm Festival: due segnalazioni per la rassegna al via oggi a Bologna

Bologna, torna il Biografilm Festival e una domanda: che cos’è la cultura?

Biografilm Festival 2014
Biografilm Festival 2014

di Noemi Pulvirenti

Ritorna il consueto appuntamento del Biografilm Festival dal 6 al 16 giugno a Bologna, con una programmazione ricca di anteprime nazionali e internazionali. Questa decima edizione del Festival si intitola What’s Culture?. Che cos’è la Cultura? Come la creiamo e come la esprimiamo? Il Festival tenta di rispondere a queste domande tramite una selezione di documentari che racchiudono le testimonianze dei grandi personaggi del mondo della Cultura, o che raccontano la Cultura attraverso quelli che sono i suoi luoghi.

Il Festival quest’anno amplia il suo orizzonte e offre uno spazio maggiore al cinema di fiction, dedicando al genere biopic la neonata sezione Biografilm Europa, che presenterà i migliori film a tema biografico prodotti dai 28 paesi dell’Unione Europea l’importanza strategica della produzione dedicata al genere biografico.

Altra importante novità è la nascita di Bio To B, una tre giorni di networking dedicata alla promozione di documentari biografici e biopic che si svolgerà dal 12 al 14 giugno. Il progetto è realizzato con la collaborazione di D.E-R (Documentaristi Emilia-Romagna) e con il supporto della Regione Emilia-Romagna. Per l’occasione, buyer italiani e internazionali, distributori e professionisti del cinema avranno l’opportunità di scoprire nuove produzioni italiane ed emiliano-romagnole e di partecipare a tavole rotonde incentrate su project development, pitching, funding, new media e distribuzione di documentari biografici e storie di vita.
Leggi di più a proposito di Bologna, torna il Biografilm Festival e una domanda: che cos’è la cultura?

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi