Matera 2019: se la città dei sassi si interroga sui terremoti (e magari su di sé)

di Michele Fumagallo Devo dire la verità: quando ho saputo dell’iniziativa sui terremoti e i loro lasciti, a cavallo del 39° anniversario del terremoto del 23 novembre 1980 nel contenitore delle manifestazioni per Matera capitale europea della cultura, ho reagito con fastidio. Quasi a dire: ma non è possibile, ancora a parlare di terremoti? E […]

Politici e dirigenti, aguzzini di Venezia

di Tomaso Montanari “Questo pomeriggio sarò a Venezia, duramente colpita dal maltempo. Voglio vedere da vicino i danni e rendermi conto della situazione”. Il tweet diffuso lo scorso 13 novembre del presidente del Consiglio Giuseppe Conte accende una flebile fiamma di speranza: se Conte davvero vorrà rendersi conto della situazione, comprenderà presto che Venezia non […]

Beni artistici, 40 mila a rischio alluvione: com’era la storia della “cultura petrolio d’Italia”?

di Manlio Lilli

Nel piano nazionale di ItaliaSicura entra la riduzione del rischio frane e alluvione per 40.393 testimonianze storiche, monumentali, architettoniche, siti archeologici sul totale delle 205.000 sparse per il paese. E’ la tutela della nostra storia straordinaria e unica, la nostra identità culturale che si è formata in tremila anni e anche attraverso una millenaria convivenza di borghi con faglie sismiche, di città universali con fiumi pericolosi.

Questo patrimonio immenso, motore di economie locali, è oggi troppo esposto ad eventi alluvionali e frane nei vari scenari di pericolosità, come dimostra il mappa di Ispra”. Erasmo D’Angelis, coordinatore della Struttura contro il dissesto idrogeologico e lo sviluppo delle infrastrutture idriche di palazzo Chigi, annuncia l’apertura di un nuovo settore di interventi della stessa Struttura.

L’occasione è “La Cultura da salvare. Beni culturali e rischi naturali. La mappa delle opere a rischio frane e alluvioni. Il Piano nazionale degli interventi. Il Piano finanziario”, convegno realizzato da Italia Sicura, in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale.
Leggi di più a proposito di Beni artistici, 40 mila a rischio alluvione: com’era la storia della “cultura petrolio d’Italia”?

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi