La costruzione del popolo

Critica Marxista: costruire il popolo nell’era digitale L’ultimo numero, doppio, di Critica Marxista ospita una larga sezione monografica sull’innovazione tecnologica digitale e i ritardi della sinistra nel comprenderla e nell’agire i necessari confitti per combatterne le tendenze autoritarie nell’era della vittoria del capitalismo finanziario e neoliberista. Ne scrivono Vincenzo Vita, Giulio De Petra, Piero De […]

Il sovranismo populista e le sue possibili alternative: seminario sul pensiero politico

Il 29 ottobre alle 17 presso il dipartimento storia, culture e civiltà , piazza San Giovanni in Monte 2, Università di Bologna inizia la quinta edizione del Seminario del pensiero politico aperto a tutti gli interessati sul tema Il sovranismo populista e le sue possibili alternative tenuto da Valerio Romitelli assieme a Luca Jourdan, docente […]

Popolo chi? Viaggio nelle periferie di Milano, Firenze, Roma e Cosenza

di Nadia Urbinati Il libro Popolo chi? Classi popolari, periferie e politica in Italia di Niccolò Bertuzzi, Carlotta Caciagli e Loris Caruso (Ediesse), utilissimo, intelligente, ben scritto, nasce da un proposito molto semplice: mettere in discussione l’idea che alle classi popolari vada addossata la responsabilità principale del successo delle destre populiste. «Perché ha vinto Trump? […]

Portogallo, la sinistra che avanza

di Jacopo Custodi Il 6 ottobre 2019 in Portogallo si sono svolte le elezioni parlamentari, dopo quattro anni di geringonça (l’”accozzaglia”), durante i quali il Partito Socialista, di centro-sinistra, ha governato in minoranza grazie ad un’alleanza parlamentare con la sinistra radicale, composta dai comunisti del PCP, dai verdi del PEV e dal Bloco De Esquerda. […]

Rossana Rossanda: “La sinistra alleata con M5s si candida all’inconsistenza”

di Nicola Mirenzi La ragazza del nuovo secolo non l’ha conquistata: “Non posso dire di essermi innamorata di Greta Thunberg. Anzi, trovo un po’ insopportabile che questa sedicenne vada all’Onu e punti il dito contro tutti, dando la colpa di ogni disastro a chi è venuto prima di lei. Da chi ha imparato le cose […]

Lorenza Carlassare: “Grave rischio ridurre i parlamentari senza il proporzionale”

di Liana Milella «Sì al taglio dei parlamentari purché sia garantita una rappresentanza plurale, come la Carta esige. Altrimenti la nostra democrazia costituzionale subirebbe un colpo durissimo. Direi addirittura che potrebbe considerarsi finita». Dice così la costituzionalista di Padova Lorenza Carlassare, che per la sopravvivenza della “democrazia costituzionale” si è sempre battuta. Ha visto che […]

Governo, le mosse di Renzi rompono gli equilibri. E c’è apprensione per le Regionali alle porte

di Sergio Caserta La formazione del secondo governo Conte, frutto di un accordo Pd-M5S scaturito dal passo (forse) falso di Matteo Salvini, in preda ai fumi del Papeete o forse su suggerimento di malintenzionati anche nei suoi confronti, ha riproposto con tutta la forza della normalità la centralità del Parlamento e l’equilibrio tra i diversi […]

Perché l’Ue tiene oggi a equiparare nazismo e comunismo?

di Valerio Romitelli Il vecchio continente sta proprio andando in pensione. In effetti, per come sta andando il mondo l’Europa pare proprio destinata a finire ai margini della storia. Il che non è proprio quella immane catastrofe che a volte si teme. Contrariamente a quanto sostiene tanta filosofia, il primato globale dell’Europa o dell’Occidente non […]

Tagliare i parlamentari è un errore, occorre almeno una legge elettorale proporzionale

di Alfiero Grandi Resta il sospiro di sollievo perché è stato respinto l’assalto di Salvini che puntava ad arrivare a elezioni anticipate per ottenere pieni poteri. Tuttavia resta anche la sofferenza per una riduzione dei parlamentari fatta in modo demagogico e sbagliato, senza la sicurezza di avere il contrappeso di una legge elettorale proporzionale, senza […]

La psicologia del popolo della sinistra: un mistero da dissolvere

di Fausto Anderlini In Salento i delegati Cgil hanno riservato fremiti più a Conte che a Landini. Ed anche alla festa di Art. 1 il bel Giuseppi che ha un vago aspetto che intriga fra Alain Delon e un disponibile prevosto che piace tanto alle suore ha suscitato flussi empatici non da poco. Ovunque vada […]

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi