Il 7 aprile in difesa della sanità pubblica Health 4 all: salute per tutti e tutte

di Coalizione Civica

Il 7 aprile ricorre la giornata mondiale della salute promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

In questa occasione molte realtà europee che si occupano di difesa della sanità pubblica tra cui, in Italia, Medicina Democratica hanno lanciato l’appello “Health for all – Salute per tutti e tutte” che si concretizzerà proprio questo venerdì 7 aprile in una serie di iniziative tra cui un convegno nella nostra città.

In tutta Europa sono in atto da diversi anni politiche tese a colpire i nuclei centrali del welfare e attaccare i beni comuni. Anche la salute e la sanità sono sottoposte ad attacchi e tagli di spesa pubblica che producono e favoriscono diseguaglianze nella tutela e nell’accesso alle cure.

Anche in Italia assistiamo a un sistematico definanziamento del nostro Servizio Sanitario Nazionale: piccoli ospedali e servizi territoriali vengono chiusi, spesso senza un reale coinvolgimento della popolazione; la moltiplicazione di visite ed esami, favorita dal pagamento a prestazione, produce liste d’attesa che rendono difficile ottenere in tempi opportuni le cure realmente utili e non garantiscono l’accesso a migliaia di persone; le condizioni di lavoro di chi opera in ambito sanitario peggiorano.

Contemporaneamente viene incentivato l’ingresso in sanità di gruppi privati, con un obiettivo chiaro: fare profitto sulla nostra salute. Un Servizio Sanitario Nazionale pubblico, come dimostrano tutti gli studi comparativi internazionali, è invece meno caro e tutela tutta la popolazione.

Nella nostra regione e nella nostra città il presidio pubblico è ancora forte, ma proprio per questo non bisogna arretrare e l’argine alla privatizzazione strisciante va tenuto ben saldo perché, come riportato nell’appello, la politica sanitaria deve basarsi su:

  • Centralità della prevenzione e promozione della salute in tutti gli aspetti della vita e del lavoro
  • Prestazioni sanitarie utili, necessarie ed efficaci accessibili a tutte e a tutti, senza vincoli di cittadinanza
  • Finanziamento basato sulla fiscalità generale – Protezione della sanità da logiche di mercato
  • Ruolo attivo delle persone nei propri percorsi di cura e nella definizione delle politiche di salute.

Con un ordine del giorno abbiamo chiesto l’adesione all’appello di European Network Against Privatization and Commercialization of Health and Social Protection che ha indetto per il giorno 7 aprile una giornata transnazionale di sensibilizzazione contro lo strisciante processo di privatizzazione dei servizi sanitari nazionali pubblici dei paesi europei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *