Oltre il Jobs act: è tempo di ridare dignità ai lavoratori

Il video sopra è stato inviato per il convegno Oltre il jobs act, organizzato dal gruppo consiliare L’Altra Emilia Romagna, da Maurizio Landini. Quello che segue ne è un sunto e una proposta mentre Landini tornerà in città questa sera alle 20.30 al cinema Galliera (via Matteotti 27) per preparare la manifestazione nazionale del 21 novembre a Roma.

di Piergiovanni Alleva

Il convegno intitolato Oltre il jobs act, organizzato il 6 novembre 2105 dall’altra Emilia Romagna presso la sala Guido Fanti dell’Assemblea legislativa della Regione, ha costituito un’importante occasione di proposta per una nuova legislazione del lavoro, che ridia dignità e tutela ai lavoratori e soluzione a problemi da molto tempi irrisolti.

La proposta è innanzitutto quella della riunificazione del mondo del lavoro, attraverso l’abolizione del precariato senza speranza, indotto dai contratti a termine a-causali, mediante la ricomprensione in un’unica figura giuridica, caratterizzata da effettiva stabilità del rapporto dei contratti di lavoro subordinato e di collaborazione coordinata e continuativa, nonché mediante la riconduzione ad una disciplina comune del lavoro del settore privato e di quello pubblico. Occorre poi ripristinare e ripensare, dopo le devastazioni del jobs act, il sistema degli ammortizzatori sociali, tra i quali va ormai ricompreso l’istituto del reddito minimo garantito.

Occorre ancora, come ulteriore campo d’intervento, realizzare finalmente una legislazione sulla rappresentanza democratica dei lavoratori, imperniata sulla centralità dei referendum e sulla garanzia del sistema contrattuale collettivo a più livelli, nazionale e locale, che eviti però qualsiasi deriva aziendalistica e derogatoria. E’ questa la piattaforma sulla quale vi sarà crediamo un ampio concorso di forze politiche e sindacali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *