Bologna, il bubbone del Passante Nord: per fare affari si impoverisce il territorio

Tracciato passante norddell’Altra Emilia Romagna

Visto il documento con cui Legambiente Emilia-Romagna ha posto alcune domande al presidente Bonacccini sul passante autostradale nord, l’Altra Emilia Romagna formula una serie di considerazioni:

  • 1. condivide i dubbi e le contrarietà a quest’opera che devasterebbe il territorio della Pianura Bolognese e in particolare si oppone all’Accordo sottoscritto dalla Regione Emilia Romagna, Provincia e Comune di Bologna nel luglio 2014 che impegna gli Enti Locali alla realizzazione del Passante Autostradale Nord, alle condizioni stipulate che impongono oneri economici ed ambientali elevati alla nostra Comunità mentre i benefici sono stati ritenuti insufficienti dalla stessa società Autostrade per l’Italia;
  • 2. chiede, che sia avviata una procedura di valutazione che esamini tutte le idee alternative proposte a suo tempo e quelle nel frattempo pubblicate per la ristrutturazione della Tangenziale in sede o che possano essere ulteriormente presentate, affidando l’istruttoria a una consulta tecnica indipendente e convalidata da un processo partecipato fra i cittadini ai sensi della LEGGE REGIONALE 09/02/2010, n. 3 – NORME PER LA DEFINIZIONE, RIORDINO E PROMOZIONE DELLE PROCEDURE DI CONSULTAZIONE E PARTECIPAZIONE ALLA ELABORAZIONE DELLE POLITICHE REGIONALI E LOCALI;

  • 3. esprime la preferenza per le soluzioni che abbinino:
    • l’economicità di costruzione e di esercizio
    • il non spreco di suo fertile coltivabile e naturale
    • il contenimento dei consumi energetici e di risorse
    • il minor impiego di inerti di cava
    • il contenimento delle emissioni
    • l’integrazione con il trasporto pubblico e con il suo potenziamento

L’Altra Emilia-Romagna si affianca ai movimenti spontanei e ambientalistici e alle forze politiche che da anni si battono per una organizzazione del nodo viario di Bologna efficace e non devastante avversando le soluzioni che portano a sprechi di terreno fertile e naturale. L’Altra Emilia-Romagna invita i cittadini a partecipare e ad esprimersi in ogni occasione in cui venga trattato il Passante Autostradale Nord e la pianificazione territoriale di area vasta e locale connessa con tale scelta, richiedendo e attivando anche iniziative spontanee di mobilitazione e di protesta.

Alcune occasioni sul tema del Passante Nord:

  • 21 ottobre ore 21 – Castenaso, Cinema Teatro Italia, via Nasica 38
    ASSEMBLEA PUBBLICA – Graziano Delrio – Ministro infrastrutture – Raffaele Donini – Assessore Regionale
    Andrea Colombo – Assessore mobilità Bologna – Irene Priolo – Sindaca di Calderara

Autore dell'articolo: Amministratore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *