Avviso ai naviganti delle città dove si vota nella primavera prossima

Elezioni politiche - Foto di Alessio85di Mauro Zani

Mi vien in mente che forse non sarebbe sbagliato organizzare coalizioni civiche in vista delle elezioni amministrative nelle principali città chiamate al voto. Penso che solo un’alleanza tra cittadini possa riavvicinare alla politica. E dalla politica ad una sinistra che passi dalle parole ai fatti e riassuma credibilità agli occhi degli elettori nell’unico modo possibile: con l’azione di governo.

Se si diffondesse l’idea di un’alleanza dei cittadini ne verrebbe anche la possibilità di un’alleanza tra territori per aprire una vertenza nazionale nei confronti del governo Renzi. Il governo del PD, infatti, usa da tempo gli enti locali territoriali come una sorta di discarica dei problemi sociali più sensibili. Drena e accentra risorse finanziarie per attrarre consenso nell’immediato e lascia ai comuni il ruolo di esattori. In trincea. Sulla linea del fuoco.

Se a ciò s’aggiunge il preesistente patto di stabilità interno, la condizione delle amministrazioni locali appare sempre più insostenibile. E non saranno certo le amministrazioni rette dal PD e dai suoi alleati a contestare quest’andazzo intollerabile. Non s’è mai visto qualcuno protestare e lottare contro il proprio governo. La coalizione civica è dunque anche un’alleanza tra territori. Al momento unica strada per cominciare a rispondere alle pressanti domande dei cittadini.

Questo post è stato pubblicato su Facebook, all’interno della bacheca di Mauro Zani il 17 luglio 2015

Autore dell'articolo: Amministratore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *