Par tòt Parata - Foto di Lieven Soete

Bologna, domani torna la Par Tòt parata: “Non è pericoloso sporgersi”

di Bandiera Gialla

Carri, musica, arte e divertimento. Se esiste un momento in cui la città di Bologna è in festa è sicuramente il periodo della Par Tòt. Quest’anno l’evento è giunto alla decima edizione e i messaggi da mettere in campo sono sempre gli stessi: accoglienza, tolleranza, ecologia e rispetto.

Par Tòt in dialetto Bolognese vuol dire “Parata per tutti”. Si tratta di una grande festa interculturale e intergenerazionale fatta di musica e suoni da diversi paesi e culture, che si fondono nelle vie della città accompagnati da bande, giocolieri, clown e artisti di strada. L’attrazione principale di quest’evento sono i maestosi carri che ogni anno vengono realizzati dai laboratori creativi, che si tengono nei mesi precedenti della parata e si rivolgono, in maniera del tutto gratuita, all’intera cittadinanza.

Non esistono limiti di età, limiti di sesso ed estrazione sociale, è una festa collettiva che celebra l’autogestione e la creatività, in uno sforzo di volontà partecipata che esplode ogni due anni tra le strade di Bologna. 62 laboratori gratuiti, quasi 50 associazioni e gruppi spontanei, dove la cultura e la creatività sono stati il mezzo ideale per scambiare le proprie capacità e le proprie storie. Non capita tutti i giorni di poter partecipare ad eventi così coinvolgenti, che lasciano spazio alla fantasia e che, anche se solo per un giorno, mettono da parte tutte le difficoltà che comporta il nostro periodo storico.

La decima edizione porta con sè il tema dal titolo “Non è pericoloso sporgersi”, ribaltando i confini fra centro e periferia, allargando orizzonti e prospettive. Niente carri a motore o musica amplificata, ma solo musica dal vivo e tanta energia per una città da reinventare: creativa, accogliente, ecologica, interculturale e intergenerazionale e inclusiva.

La partenza è prevista sabato 15 giugno alle ore 16 dal giardino della Biblioteca Luigi Spina, via Casini 5, e l’arrivo è previsto al Parco Pier Paolo Pasolini detto del Virgolone. Il percorso toccherà vie interne del quartiere come via D’Annunzio, per sboccare su Via Panzini, Via Trauzzi, Via Casini, Via Ada Negri.

La Par Tòt Parata è organizzata dall’associazione Oltre…, ed esiste grazie a chi nel corso degli anni ha donato tempo ed energie per crearla e farla vivere. Par Tòt Parata è patrocinata dal Quartiere San Donato; sostenuta dal Comune di Bologna, dalla Regione Emilia Romagna e si sviluppa nell’ambito di Bè Bologna Estate 2013, il cartellone estivo coordinato dal Comune di Bologna.

Come raggiungere La Biblioteca Luigi Spina, via Casini 5

  • Autobus: 14C / 20 fermata Pilastro; 35 fermata Pirandello;
  • Bici: pista ciclabile di via San Donato;
  • Auto: Dalla tangenziale, prendere l’Uscita 9 direzione Bologna Centro-San Donato, proseguire in via San Donato, svoltare in via Pirandello e girare in Via Casini.

Come tornare a casa

  • Autobus: 14C / 20 fermata Pilastro; 35 fermata Pirandello; 21 fermata Virgolone;
  • Bici: pista ciclabile di via San Donato;
  • Auto: Car sharing: condividi l’auto con chi è a piedi per tornare a casa, punto raccolta: Circolo La Fattoria, Via Pirandello 6;
  • Taxi: punto taxi di fianco alla Farmacia, incrocio Svevo-D’Annunzio

Questo articolo è stato pubblicato l’11 giugno 2013 da Bandiera Gialla

Autore dell'articolo: Amministratore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *